Itinerari Roma

In questo portale presentiamo due itinerari: il primo permette al turista di visitare alcune delle maggiori opere architettoniche presenti nella capitale Italiana. L'itinerario percorre il tragitto che porta alla Basilica di San Pietro, il Castel Sant'Angelo, Piazza Navona, il Pantheon e Piazza di Spagna caratterizzata dalla famosa scalinata di 135 gradini.

Il secondo itinerario, raggiungibile a questo link, è il completamento del primo: infatti vengono inclusi le altre opere più conosciute ed apprezzate del patrimonio di Roma: il Colosseo, i Fori Imperiali, il Campidoglio.

Itinerario: San Pietro, Pantheon, Piazza di Spagna

Primo Giorno:

La soluzione ideale per visitare le meraviglie di Roma nell'arco delle 48 ore di un week end, passeggiando lungo le vie del centro cittadino alla scoperta dei più importanti monumenti ed opere d'arte che hanno attraversato, da protagonisti, la storia del nostro paese e di buona parte del continente europeo.

Basilica di San Pietro

L'arrivo a piazza San Pietro, facilmente raggiungibile con i mezzi di trasporto pubblico o concedendosi una suggestiva passeggiata per le vie della città, riserva al visitatore un'emozione unica, quella della suggestione creata dalla grandezza della piazza, antistante la basilica di San Pietro, scenograficamente abbracciata dalle 4 file di colonnato ellittico progettato da Gian Lorenzo Bernini. Il senso di ampiezza e di solennità verrà poi esaltato entrando nella basilica, salendo l'ampia scalinata a tre livelli, per accedere ad un edificio di oltre 22,000 metri quadrati di superficie, la più grande chiesa del mondo.

La prima basilica dedicata a San Pietro venne edificata, per ordine dell'imperatore Costantino, verso il 320 d.C. In corrispondenza della necropoli che includeva la tomba del Santo martirizzato, ancora oggi visitabile. Successivamente, verso il 1450 si provvide ad avviare dei radicali lavori di rifacimento dell'intera struttura, affidando l'opera progettuale e la supervisione dei lavori prima a Bernardo Rossellino, poi a Bramante, dopodiché a Raffaello ed infine a Michelangelo nel 1547 che riprese il precedente progetto a croce latina di Bramante. L'attuale impianto architettonico, con l'aggiunta della massiccia facciata in travertino, è opera di Carlo Maderno, al quale vennero affidati i lavori nel 1602.

All'interno della basilica di San Pietro si trovano capolavori conosciuti ed ammirati in tutto il mondo, come il monumentale baldacchino bronzeo realizzato dal Bernini, alto ben 29 metri, in corrispondenza del luogo di sepoltura di San Pietro (e realizzato con le lamelle bronzee che rivestivano la superficie interna della cupola del Pantheon), la commovente Pietà del Michelangelo, unica scultura firmata dal maestro, la tomba di Clemente XIII di Canova e il mosaico della Navicella di Giotto.

In questa prima tappa dell'itinerario non è possibile trascurare una visita ai vicini Musei Vaticani, che nella loro attuale organizzazione includono ben 10 musei, frutto della passione e del collezionismo dei papi nel corso della storia millenaria della città del Vaticano. Tra le opere più famose che sarà possibile ammirare nelle sale che, è bene ricordarlo, non furono progettate per fini espositivi ma per assecondare il piacere di una fruizione privata di queste meraviglie, ricordiamo le Stanze di Raffaello, la Cappella Sistina con gli affreschi michelangioleschi, le sale dedicate alle testimonianze archeologiche dell'impero romano, la ricca pinacoteca che riunisce opere di Giotto, Leonardo,Tiziano e di moltissimi altri maestri indiscussi dell'arte di ogni tempo.

Castel Sant'Angelo

Dopo una visita alla basilica petrina sarà possibile recarsi a piedi, percorrendo Via della Conciliazione, a Castel Sant'Angelo, affacciato sulle sponde del Tevere e voluto (oltre che probabilmente progettato) dall'imperatore Adriano (II secolo d.C.), per offrire degna dimora alle proprie spoglie mortali e a quelle dei suoi successori.

Nelle epoche successive Castel Sant'Angelo diverrà fortezza, per resistere ai Visigoti e agli Ostrogoti, prigione e poi residenza papale, collegata con gli appartamenti dei palazzi vaticani attraverso un percorso sopraelevato tutt'ora visibile.

Attualmente la struttura ospita Museo Nazionale omonimo, dove sono conservati stucchi, affreschi e arredi vari degli appartamenti papali, e dove è possibile ammirare anche una bellissima ed importante collezione di armi antiche. Castel Sant'Angelo inoltre è legato alla memoria dei melomani, perché proprio dalla sua famosa terrazza, visitabile tutt'oggi e dalla quale si gode di un bellissimo panorama sulla città, si gettò Tosca, la protagonista dell'omonima opera lirica di Giacomo Puccini.

Itinerari Roma

Piazza Navona

Incamminandosi su Ponte Sant'Angelo ed attraversando il Tevere e dirigendosi verso sinistra si arriva a Piazza Navona, costruita sullo dello Stadio di Domiziano, le cui testimonianze archeologiche si possono ammirare nella chiesa di Sant'Agnese in Agone, dedicata all'omonima santa che sarebbe morta appunto nello stadio Domiziano.

L'edificio venne progettato dal grande architetto Francesco Borromini e si affaccia su una delle piazze più caratteristiche della città, dove è possibile ammirare le tre famose fontane, la fontana del Moro, la fontana di Nettuno e la più importante fontana dei Fiumi, disegnata da Gian Lorenzo Bernini.

Pantheon

Proseguendo lungo l'itinerario si arriverà al Pantheon, una delle più incredibili testimonianze della tecnica architettonica dell'antica Roma.

Edificato per il volere di Marco Agrippa nel 25 a.C. come tempio dedicato a tutti gli dei, venne ricostruita dall'imperatore Adriano verso il 120 d.C., divenendo successivamente chiesa cristiana nel 609, e quindi fortezza nel periodo medievale.

La struttura del Pantheon si caratterizza per l'inserimento di uno spazio sferico all'interno di una sezione cilindrica, che determina l'esatta uguaglianza tra l'altezza dal pavimento e il suo diametro. All'interno del Pantheon sarà possibile ammirare le tombe di importanti artisti, come Raffaello Sanzio, e tutte le tombe dei sovrani del regno d'Italia.

Piazza di Spagna

Usciti dal Pantheon l'itinerario prosegue per le vie della città sino a raggiungere la bellissima e scenografica Piazza di Spagna, famosa per la scalinata, e per la fontana, progettata da Pietro e Gian Lorenzo Bernini, chiamata la Barcaccia, a causa della forma di barca semissommersa.

Piazza di Spagna è il punto d'incontro della vivacità romana ed è il punto dal quale si aprono a raggiera numerose vie sulle quali si affacciano le boutique delle più prestigiose griffe mondiali. Lungo via dei Condotti si consiglia una visita al Caffè Greco, storico locale che ha annoverato trai suoi ospiti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo.

In cima alla scalinata si staglia l'inconfondibile profilo della chiesa di Trinità dei Monti, eretta per volere del re di Francia Luigi XII nel 1502. Incamminandosi verso sinistra si arriverà a Villa Medici sul Pincio, oggi sede dell'Accademia di Francia e proseguendo si potrà raggiungere, attraverso una scenografica passeggiata, Piazza del Popolo.

         
Castel Sant'Angelo   Piazza Navona
  Museo nazionale di Castel Sant'Angelo.     Numerose informazioni riguardo Piazza Navona.
         
Pantheon   Piazza di Spagna
  Presenta il più bel resto dell'antichità romana.     Presenta la piazza più famosa di Roma.